Formazione in sanità
  « 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  » 
 
Meglio il libro o l'e-book?
 
Fulvia Merlini, Direzione Scientifica - Biblioteca, IRCCS pediatrico Burlo Garofolo, Trieste.
Pubblicato su Va' Pensiero n° 379
 
Se tutte le risorse sono reperibili in rete, allora, chi va in biblioteca? Praticamente tutti. "Ma", spiega Fulvia Merlini, della biblioteca del Burlo Garofolo, "è cambiata la connotazione stessa della biblioteca, da luogo fisico è diventato virtuale". Tra periodici e volumi la partita la vincono i primi, ma cresce l'interesse per gli e-book.
 
 
Aggiungi un posto in rete
 
Angela Carbonaro, responsabile tecnico della Biblioteca dell'Istituto Giannina Gaslini - Ospedale pediatrico IRCSS, Genova.
Pubblicato su Va' Pensiero n° 377
 
Le risorse disponibili sono davvero tante, forse è l'ora di ottimizzarne l'uso. Come? Con la condivisione dei documenti, ne è convinta Angela Carbonaro, della biblioteca dell'Ospedale  Gaslini di Genova: "A tutti piace avere tutto, ma in realtà c'è sempre qualcosa che manca. Penso che esagerare con le risorse non sia corretto".
 
 
e-ditori dittatori?
 
Alessandra Trocino, biblioteca "Ciro Manzo", Istituto G. Pascale, Napoli.
Pubblicato su Va' Pensiero n° 376
 
Impongono vincoli e obblighi sempre più impegnativi, cambiano le loro policy commerciali, disorientano l'utente con il restyling dei loro siti web. Insomma, secondo Alessandra Trocino, della biblioteca dell'Istituto Pascale di Napoli, i grandi editori internazionali "stanno diventando sempre più dittatoriali". L'editoria si sposta sulla rete, ma i costi non si abbattono, allora, sono le biblioteche a mettersi in rete.
 
« 6  10  11  »