Comunicare il rischio
  1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  » 
 
Sulla via della sicurezza
 
David Healy, Cardiff University School of Medicine, David Tovey, The Cochrane Library.
Pubblicato su Va' Pensiero n° 610
 
In un botta e risposta serrato, David Healy spiega a David Tovey le proprie perplessità sui limiti degli studi clinici randomizzati nel valutare la sicurezza dei farmaci. L’editor della Cochrane Library sembra d’accordo. E, rispondendo a sua volta ad una domanda di Healy, conferma che un altro importante ambito orfano di ricerca e trasparenza è quello dei dispositivi medici.
 
 
L’eccesso di imaging diagnostico in cardiologia
 
Clara Carpeggiani, Istituto di Fisiologia clinica, CNR di Pisa.
Pubblicato su Va' Pensiero n° 609
 
Ogni anno si eseguono circa 5 miliardi test di imaging diagnostico. Due terzi di questi esami utilizzano radiazioni ionizzanti provati cancerogeni e almeno un terzo è parzialmente o totalmente inappropriato. Su Recenti Progressi in Medicina, Clara Carpeggiani riflette sull’eccesso della diagnostica per immagini in cardiologia: “L’imaging non appropriato porta costi sempre più esorbitanti con benefici sempre più marginali e rischi potenziali fino all’errore”.  Quello che serve è un miglioramento della consapevolezza radiologia e una governance innovativi che penalizzi la medicina inutile.
 
 
Cannabis legale
 
Luigi Manconi, Presidente della Commissione parlamentare per i Diritti umani.
Pubblicato su Va' Pensiero n° 608
 
Tra polemiche e consensi è sbarcato in Senato un decreto legge per la depenalizzazione del consumo e la coltivazione ad uso personale di Cannabis indica. La parola chiave non è “liberalizzazione” (che è il regime attualmente vigente) ma “legalizzazione”, spiega il senatore Luigi Manconi, promotore e sostenitore di questo cambio di rotta. Quindi regolamentazione, produzione, diffusione e commercializzazione controllata dallo Stato. “La legalizzazione è il regime che meglio consente campagne di dissuasione dal consumo, come abbiamo sperimentato con altre sostanze stupefacenti quali il tabacco e l’alcol.”
 
1  10  11  »